Sanità, M5S: stop alla Croce Rossa per servizio trasporto infermi, depositata interrogazione

Sanità, M5S: stop alla Croce Rossa per servizio trasporto infermi, depositata interrogazione

198
0
Share Button

NAPOLI. “La mancata proroga della convenzione aziendale ospedaliera con l’associazione Croce Rossa per il servizio di trasporto infermi pone seri dubbi sulla garanzia della continuità del servizio medico di assistenza sanitaria SIRE 118 della Croce Rossa”. E’ la segnalazione cittadina raccolta dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione e formalizzata in un’interrogazione rivolta al presidente della giunta e al Commissario ad acta per la sanità. “Da anni è attiva una convenzione tra l’azienda ospedaliera Cardarelli e il Comitato Provinciale di Napoli della Croce Rossa – sottolinea Viglione – per assicurare il servizio medico di assistenza sanitaria SIRE 118, espletata 24 ore su 24 e svolto dai dirigenti medici e da figure infermieristiche fornite dalla stessa Croce Rossa”. “La convenzione è stata prorogata per tutto l’anno 2016 – spiega – e il mancato rinnovo per quest’anno rischia seriamente di riflettersi sul servizio medico di emergenza sanitaria, giungendo a comprometterne seriamente la funzionalità”. “Il piano regionale di programmazione della rete ospedaliera prevede – prosegue – che il sistema regionale dell’emergenza urgenza necessita di un intervento strutturale sulle attività coordinate tra le centrali operative ed il sistema di trasporto infermi”. “In quest’ottica abbiamo deciso di interrogare il presidente della Giunta regionale e il Commissario ad acta – conclude Viglione – per capire quali interventi sono stati programmati per fronteggiare un potenziale disservizio e nello stesso tempo garantire la continuità del servizio medico di assistenza sanitaria SIRE 118”.

Share Button

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta