Centri di culto islamici a Salerno: Criscuolo (FdI-AN) chiede il censimento

Centri di culto islamici a Salerno: Criscuolo (FdI-AN) chiede il censimento

203
0
Share Button

Elena_Criscuolo_FDI_ANFratelli d’Italia Alleanza Nazionale tramite del suo coordinatore Cittadino, l’avvocato Elena Criscuolo, constatata la presenza sempre più numerosa di locali fronte strada adibiti a centri di preghiera Islamica, sollecita l’amministrazione ad intervenire sulla questione. In particolare FdI An chiede di conoscere se ad oggi sul territorio del Comune di Salerno sia stato adottato un Piano per i Centri di culto e in caso contrario di conoscerne le motivazioni, atteso che la questione sicurezza e terrorismo va affrontata a livello locale per non vanificare le strategie adottate a livello nazionale.La situazione – scrive in una nota Elena Criscuolo – è sotto gli occhi di tutti, a rivelarlo sono le file di scarpette che sostano davanti locali in pieno centro, con tanto gradevole effluvio per i passanti e i turisti della Montecarlo di Noaltri. Non possiamo permettere che certe cose sfuggano al controllo degli enti istituzionali. In primis, ci auguriamo che, in questa confusione inaccettabile, l’Amministrazione cittadina abbia provveduto quanto meno a censire in modo esaustivo i Centri di culto presenti in città, in particolare proprio i centri di culto islamici che sembrano purtroppo essere in evidente crescita contribuendo a rendere alcune zone della città meno sicure e poco decorose.Il problema è serio e di non trascurabile importanza – si legge nella nota – è fondamentale che il Comune monitori adeguatamente il territorio anche perché non è chiaro se il Comune di Salerno abbia effettuato o no, oltre che la mappatura dei centri di culto, anche le opportune verifiche relativamente alla loro regolarità con riguardo al rilascio delle autorizzazioni e, quindi, alla loro conformità alle normative vigenti in materia , in particolare a quelle sulla sicurezza dei cittadini.L’amministrazione comunale dovrebbe intervenire con la massima urgenza, con provvedimenti volti a regolare un fenomeno ormai divenuto allarmante nelle sue dimensioni, che unitamente ai continui sbarchi di immigrati al porto cittadino, non contribuisce certamente alla tranquillità e alla sicurezza della cittadinanza.“Rispetto a questi fenomeni, all’indomani della strage di Manchester, ennesima dimostrazione che di tutto si puo parlare tranne che di integrazione, i Salernitani vivono quotidianamente uno stato di incertezza e di insicurezza, e la città è prima di tutto dei cittadini. Per questo Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale chiede all’Amministrazione innanzitutto chiarezza, risposte vere e trasparenti a queste istanze, ovvero a queste preghiere (cattoliche ovviamente) di sicurezza che provengono da  tutta la cittadinanza”.

Avv. Elena Criscuolo – Portavoce cittadino AN- Fratelli d’Italia

Share Button

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta