Share Button

CONTURSI TERME. L’ambiente che produce sviluppo, l’ambiente che consente di avere opportunità di nuova economia nel pieno rispetto della tutela. E’ un vero e proprio cambio culturale quello che punta ad avere l’Ente riserve del Sele-Tanagro e Monti Eremita Marzano, che ha organizzato un convegno per illustrare tutte le opportunità, in termini di finanziamento, che la legislazione ha messo in campo per finanziare progetti di sviluppo e tutela. “Fondi europei 2014-2020, le opportunità per le aree naturali protette”, è il tema  su cui si snoderà una giornata di lavoro che si terrà presso l’Auditorium delle Terme Tufaro, a Contursi Terme, dalle ore 9,30 in poi, col patrocinio della Regione Campania e da Federparchi. In mattinata verranno presentate le fonti di finanziamento affinchè si possano cogliere tali opportunità, mentre nel pomeriggio, verranno condivise le “buone pratiche” che Parchi e Riserve naturali hanno realizzato con le loro azioni, i cosiddetti “casi di successo” che danno la dimensione di come si possa riuscire a fare sviluppo attraverso l’ambiente. Lo step di domani mattina vedrà presenti  il sindaco di Contursi Terme, Alfonso Forlenza, la presidente dell’Ente Riserve, Maria Gabriella Alfano, ed il Presidente del Parco del Cilento Vallo di Diano ed Alburni, Tommaso Pellegrino. Quindi le relazioni degli esperti: Federico Benvenuti, Filippo Diasco, Maria Teresa Di Matti e Raimondo Santacroce. Nel pomeriggio, invece, Luca Sntarossa e Giovanni Antelmi, Antonio Catone, Antonio Briscione, e Giampiero Sammurri, Presidente di Federparchi. Inerverrà l’assessore regionale ai Fondi Europei, Serena Angioli. I ragazzi dell’Istituto Alberghiero “Corbino” di Contursi, invece, presenteranno piatti della tradizione locale, realizzati con prodotti tipici e di qualità. E questo per unire l’ambiente, la tutela e la gastronomia di qualità, con le competenze che questa scuola forma sul territorio.

Share Button