Share Button

BATTIPAGLIA. Fino al 5 giugno prossimo sarà possibile fare domanda per accedere al progetto di Banco Alimentare Onlus “Condividere i bisogni per condividere il senso della vita” avviato dall’amministrazione comunale Francese su proposta del consigliere comunale Giuseppe Salvatore. Il progetto, che tende a mitigare il grave e diffuso disagio economico delle famiglie, prevede un impegno di spesa di 8mila euro da parte del Comune

Giuseppe Salvatore, consigliere comunale
Giuseppe Salvatore, consigliere comunale

di Battipaglia, spesa varata dal Consiglio Comunale e contenuta nel bilancio di previsione. Coinvolgerà un massimo di 200 famiglie che riceveranno aiuti alimentari. Ecco i criteri di accesso al servizio. Per accedervi bisogna essere residenti nel Comune di Battipaglia; avere un reddito del nucleo familiare di appartenenza indicatore ISEE per l’anno 2017 fino ad euro 6.524,17; non essere precettori di assistenza alimentare da parte di altri organismi che forniscono aiuti alimentari nel territorio. «Le famiglie che hanno difficoltà economiche devono affrettarsi a richiedere l’aiuto del Banco Alimentare – spiega il consigliere Salvatore -. Sono disponibili 200 pacchi alimentari per aiutare le persone con problemi economici. Un aiuto concreto, una mano tesa, un’attenzione rivolta al sociale e ai nostri concittadini meno fortunati».

Share Button