Share Button

BATTIPAGLIA. La sindaca di Battipaglia Cecilia Francese interviene in merito alle polemiche, scatenate ad arte, dopo l’approvazione in Consiglio Comunale della delibera di indirizzo per la costruzione

La sindaca di Battipaglia Cecilia Francese
La sindaca di Battipaglia Cecilia Francese

della nuova caserma della Polizia di Stato nei pressi dello stadio Sant’Anna. «Abbiamo provato tutte le soluzioni ma non c’è stata possibilità di cambiare la sede del progetto – afferma la sindaca Cecilia Francese -. Il Ministero è stato irremovibile. La caserma andava fatta in quella sede altrimenti si sarebbero persi i fondi assegnati. Tra l’altro abbiamo impegnato anche la commissione consiliare presieduta dal consigliere Alfonso Baldi per un confronto con i vertici della Polizia di Stato e del Ministero. Confronti ai quali è stata invitata anche l’opposizione che, invece, ha preferito non partecipare. Non vedo quale polemica oggi si voglia innescare su un provvedimento in qualche modo “obbligato”. L’alternativa era quella di correre il rischio di perdere la caserma della Polizia di Stato a vantaggio di altri comuni del circondario». Il consiglio comunale è intervenuto solo per la cessione dei 370 metri quadrati circa di suolo attorno alla caserma. L’intervento di demolizione e ricostruzione si sarebbe comunque realizzato senza traslazione di 2 metri del fabbricato. Di ciò c’è evidenza nei verbali della conferenza dei servizi. La polemica del sindacato è interna al ministero cui il corpo di Polizia fa capo e non riguarda gli atti del Consiglio.

Share Button