Share Button

BATTIPAGLIA. Il Presidente della Confcommercio di Battipaglia,  Massimo Sorvillo,  ha formalizzato le proposte operative per il rilancio  del sistema imprenditoriale di Battipaglia, all’amministrazione comunale, in seguito all’incontro avvenuto nei giorni scorsi. Il Presidente Sorvillo, nel ringraziare  la sindaca  Cecilia Francese e l’assessore al Bilancio Maria Catarozzo, per la disponibilità,  ha evidenziato , in via prioritaria , la necessità di una più equa applicazione della TARI nei confronti delle attività imprenditoriali. «Le imprese commerciali di Battipaglia, – ha affermato Sorvillo-  si sono trovate ad affrontare, in maniera del tutto inattesa, un notevole e, in diversi casi, sproporzionato aumento dell’importo della Tassa Rifiuti per effetto della determinazione delle nuove tariffe TARI per l’anno 2016,

Massimo Sorvillo, presidente Confcommercio
Massimo Sorvillo, presidente Confcommercio

approvate con Deliberazione della Commissione straordinaria n. 13 del 25/03/2016. Il passaggio dal vecchio impianto tariffario al metodo normalizzato introdotto dal DPR 158/99, caratterizzato da una regolamentazione generale ed astratta nonché svincolata da valutazioni di carattere locale, richiede una valutazione preventiva dell’impatto impositivo ed un periodo di trasformazione graduale, in modo da evitare l’improvvisa applicazione di notevoli aumenti tariffari, in alcuni casi dell’ordine del 300%, rispetto all’anno precedente. Inoltre, la ripartizione dell’insieme dei costi tra utenze domestiche e non domestiche dovrebbe effettuarsi secondo criteri razionali, tenendo conto delle caratteristiche delle diverse zone del territorio comunale, ed in particolare alla loro destinazione a livello di pianificazione urbanistica e territoriale, alla densità abitativa, alla frequenza e qualità dei servizi da fornire». «Purtroppo – continua Sorvillo -, nel documento protocollato stamane, nella citata delibera commissariale, tali criteri oggettivi

La sindaca Cecilia Francese
La sindaca Cecilia Francese

sono del tutto ignorati, pertanto gli operatori chiedono . la ripartizione dei costi tra utenza domestica e non domestica basata su dati oggettivi che tengano conto dei criteri definiti dal richiamato DPR 158/99; la  revisione della parte variabile della tariffa per le utenze non domestiche, in modo da effettuare una ripartizione dei costi più equa tra categorie commerciali, adeguata alla reale dimensione delle attività economiche ed impostata secondo il criterio dell’effettiva produttività di rifiuti; l’introduzione di una sub categoria per le attività imprenditoriali caratterizzate da ampie superfici espositive, applicando una riduzione alla parte variabile della tariffa per le superfici caratterizzate da improduttività di rifiuti e l’introduzione di criteri di premialità all’interno del Regolamento Comunale, in modo da determinare forme di abbattimento e riduzione del tributo per le aziende virtuose che effettuino un alto grado di differenziazione e provvedano a proprio carico al conferimento diretto presso gli eco centri». Il Presidente Sorvillo ha inoltre chiesto, in forma ufficiale, di poter disporre di una sala a titolo gratuito, presso la sede Municipale al fine di poter svolgere attività di orientamento ed assistenza al commercio cittadino. Il Consiglio Direttivo della Confcommercio di Battipaglia si propone di promuovere, attività di informazione, formazione e consulenza ad imprenditori ed aspiranti imprenditori, in coerenza con le esigenze di sviluppo economico, di qualificazione e di supporto delle aziende del territorio, in materia di: orientamento per la creazione di nuova impresa, di accesso al credito, di adempimenti amministrativi per l’esercizio dell’attività commerciale, di rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, di rispetto delle prassi igienico – sanitarie nei locali commerciali, di attuazione e rispetto del CCNL del settore Terziario, di promozione della cultura dell’associazionismo d’impresa, utilizzando tutte le opportunità ed i servizi offerti dalla Confcommercio Imprese per l’Italia.

Share Button