Share Button

SALERNO. Stavolta i vertici romani del Pd non vogliono sbagliare. La delicata questione Campania sara’ concordata con la segretaria nazionale. Il neo governatore della Regione, in attesa della

Assunta Tartaglione
Assunta Tartaglione

proclamazione ufficiale, ha fatto sapere di essere gia’ al lavoro per risolvere i problemi della Terra dei fuochi. Oggi per esempio, ha incontrato i sindaci dell’area, per il resto ha deciso di mantenere assoluto riservo, Giunta compresa. Si fanno ipotesi, calcoli, scommesse, ma nulla di piu’. Lunedi’ alle 21 e’ stata fissata la direzione nazionale del Pd, tra i temi, quello della Campania potrebbe avere la priorita’. Delicata resta soprattutto la questione del ‘vice’, di chi cioe’ prendera’ le redini di Palazzo Santa Lucia, non appena De Luca verra’ sospeso in virtu’ della Severino. Al momento i due candidati potrebbero essere il segretario del partito in Campania, Assunta Tartaglione o il deputato Fulvio Bonavitacola.

Fulvio Bonavitacola
Fulvio Bonavitacola

Quest’ultimo in particolare, come confermato da area salernitana, e’ il braccio destro dello ‘sceriffo’, il suo alter ego politico. La Tartaglione, renziana doc, gode sicuramente della stima di De Luca, ma rappresenta soprattutto persona di fiducia del premier Renzi. Tornando al rebus dei componenti della Giunta, il neo governatore potrebbe decidere di pescare tra i suoi assessori al comune di Salerno. Tra i papabili forse Franco Picarone, eletto con 17.125 in quota Pd, oppure Luca Cascone eletto con 9.812 nella lista di ‘De Luca Presidente’. Nella circoscrizione Napoli invece l’indicazione cadrebbe su Carmine De Pascale, eletto con 2.394, nella lista ‘De Luca presidente’. L’ex numero uno di Palazzo di Citta’ potrebbe anche affidarsi a tecnici o personaggi esterni come il napoletano Marco Rossi Doria. Sicuramente l’Udc scalpita. La vittoria e’ stata assicurata anche dai voti dei demitiani, i quali, sempre secondo indiscrezioni, stanno spingendo proprio per ottenere la vicepresidenza. L’unica cosa certa e’ che il destino della Campania sara’ deciso nei prossimi dieci giorni.

Share Button