Share Button

EBOLI. Il capogruppo di Forza Italia Damiano Cardiello commenta l’ennesima esclusione dai finanziamenti regionali. “E’ di poche ore fa l’ennesima esclusione dal finanziamento inerente l’avviso per l’acquisto e l’installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati ai minori con disabilità. Con Decreto Dirigenziale n. 181 del 15 novembre 2016, la Regione Campania aveva indetto un Avviso pubblico per l’acquisto e l’installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati a minori con disabilità rivolto a tutti i comuni della Campania

Damiano Cardiello, capogruppo Forza Italia
Damiano Cardiello, capogruppo Forza Italia

per la spesa complessiva di euro 200.000,00 da ripartire per un importo massimo di euro 5000,00 a comune secondo la procedura a sportello prevista dalla D.G.R. n. 542 del 10/10/2016 (40 comuni in totale).A tale Avviso Pubblico hanno risposto 421 comuni, tra cui Eboli. Ma, in seguito all’istruttoria eseguita dagli Uffici della UOD 02 della Direzione generale 54 12, dalla predisposta graduatoria degli enti partecipanti è emerso che il nostro Comune è stato escluso perché “non allegato un documento di riconoscimento”. Un’altra gaffe che si aggiunge alle figuracce rimediate per il fondo di rotazione per le opere pubbliche; la mancata approvazione del progetto per Matera 2019; l’esclusione dalle aree di crisi industriale e non ultimo la mancata installazione di un ascensore per raggiungere i servizi sociali nel Palazzo Massajoli. Se portiamo le lancette dell’orologio indietro di qualche anno, ricorderemo l’ex Assessore ai lavori pubblici Dino Norma che, nonostante l’appartenenza dichiarata al centro sinistra, recepiva milioni di euro dal Presidente di centro destra Caldoro. Cosa che non avviene adesso, nonostante il cambio di casacca di Cariello e la sua “band” voluto anche per ottenere maggiori attenzioni dagli organi regionali. Non ci sono più parole per commentare il disastro ottenuto nel giro di una settimana, con perdita di finanziamenti per milioni di euro; mancata creazione posti di lavoro; assenza di progettazione e pianificazione. Eppure, in campagna elettorale era stata promessa l’istituzione di uno sportello Europa per intercettare proprio quei fondi comunitari, persi maldestramente. Nel silenzio generale dei tanti giullari di corte, registriamo un’indignazione pacifica ma radicata nella popolazione, a testimonianza che in soli 19 mesi di amministrazione nulla di concreto per la nostra comunità sia stato messo in campo ( salvo festicciole per pochi intimi). Ci faremo promotori della presentazione di emendamenti al bilancio finanziario per la messa in opera di questi giochi”.

Share Button