Share Button

RUTINO. Significativo risultato conseguito dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, nel contrasto al fenomeno dei reati predatori ed ambientali. A conclusione di attività d’indagine d’iniziativa, i Carabinieri della Stazione di Rutino hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria per furto aggravato lo straniero R.P., 36enne pregiudicato, domiciliato a Omignano. I militari operanti, nel corso di mirato servizio teso alla repressione dei delitti contro il patrimonio, su segnalazione di alcuni Carabinieri 4residenti, circa il fenomeno del taglio illecito di alberi e conseguente furto di legname in aree demaniali protette, in territorio ricadente nel “Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano” mettevano in essere una serie di controlli e di specifici servizi che consentivano di sorprendere il predetto con le mani nel sacco, ovvero nell’atto di caricare su di un camion utilizzato per trasportare il materiale, un grosso quantitativo di legna di quercia. Nel corso del controllo, in località “Ponti Rossi” del predetto comune, sono state sorprese altre tre persone la cui posizione e rispettivo coinvolgimento nella vicenda sono ancora al vaglio degli inquirenti. L’identificazione del malfattore e della targa del mezzo utilizzato per il trasportato della refurtiva è stata possibile grazie alla visione di alcuni filmati estrapolati dai sistemi di sorveglianza istallati sul territorio.  Proseguono intanto i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia cilentana per contrastare i reati predatori lungo la fascia costiera e nell’entroterra.

Share Button