Share Button

BATTIPAGLIA. La Cassa Rurale ed Artigiana Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella, prende atto con grande rispetto della decisione dell’Assemblea dei Soci della Bcc di Serino che ha respinto oggi il progetto di fusione con questa Bcc e la Banca di Salerno. Tale progetto, che aveva visto il lavoro comune dei tre CdA, in piena sintonia con la Federazione Regionale delle Bcc, e che aveva ottenuto l’approvazione della Banca d’Italia, nasceva dall’idea di un rafforzamento comune che, rispettando lo spirito ed i valori della cooperazione di credito, della mutualità e del localismo, desse in questo momento storico la possibilità di essere più incisivi per lo sviluppo delle comunità di cui le tre Bcc sono espressione. “Alla Bcc di Serino – ha dichiarato il presidente della Cassa Rurale di

Silvio Petrone
Silvio Petrone

Battipaglia, Silvio Petrone – auguriamo di proseguire con successo nel proprio importante impegno che finora ha portato avanti coerente ai principi della cooperazione di credito. E’ in questa comunione di ideali – ha proseguito Petrone – la grande forza del Credito Cooperativo che, nella democraticità e nella centralità del Socio, fonda il proprio essere”. La Cassa Rurale ed Artigiana Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella, continua a credere nel valore di tale progetto ed è determinata a portarlo avanti insieme alla Banca di Salerno che già si era favorevolmente espressa in Assemblea con voto unanime. “Siamo determinati – conferma Petrone – a proseguire nella strada già tracciata, portando avanti il progetto di fusione con la Banca di Salerno. Si tratterà ora – ha spiegato il presidente – di aggiornare il progetto per poi sottoporlo al parere dell’Istituto di vigilanza. Siamo convinti che quella che potrà nascere sarà sicuramente una realtà forte e capace di servire un territorio ampio e ricco di potenzialità. Nel contempo – ha proseguito Petrone – nelle prossime settimane il Credito Cooperativo tornerà a Montella con il trasferimento di una nostra filiale in quel comune, confermando il nostro impegno per l’area irpina”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente della Banca di Salerno, Angelo D’Amato, che ha confermato la volontà di lavorare per un nuovo progetto comune con la Cassa Rurale di Battipaglia: “Pieno rispetto per la decisione dell’Assemblea dei Soci della Bcc di Serino – ha dichiarato D’Amato – La nostra Assemblea del 14 gennaio scorso si era già espressa all’unanimità a favore del progetto in cui ha dimostrato di credere fortemente. Proseguiremo quindi il comune cammino con la Bcc di Battipaglia per dare vita in tempi rapidi alla fusione”. Nel frattempo, già lunedì, il CdA della Cassa Rurale di Battipaglia delibererà la revoca della propria Assemblea dei Soci prevista per i prossimi 18 e 19 febbraio, essendo venuto a mancare il presupposto dell’approvazione del progetto di fusione da parte della Bcc di Serino e quindi del punto essenziale all’Ordine del Giorno.

Share Button