Share Button

BATTIPAGLIA. Pubblicato ufficialmente l’atto aziendale del direttore generale dell’Asl Giordano che, di fatto, indica la strada dell’ospedale unico tra Battipaglia ed Eboli con l’armonizzazione dei reparti e con una unica direzione sanitaria e amministrativa. Accettate le richieste dell’amministrazione comunale Francese così come quelle di Eboli con il sindaco Massimo Cariello. Un plauso per quanto contenuto nell’atto del manager Asl è giunto sia dal primo cittadino ebolitano sia dalla sindaca di Battipaglia Cecilia Francese e dal vicesindaco con delega alal sanità Ugo Tozzi. «Pubblicato

Il vicesindaco Ugo Tozzi e la sindaca Cecilia Francese
Il vicesindaco Ugo Tozzi e la sindaca Cecilia Francese

finalmente l’atto aziendale che di fatto sancisce l’unificazione dei plessi di Battipaglia ed Eboli – dicono in una nota congiunta la sindaca Cecilia Francese  e il suo vice Ugo Tozzi -. Soddisfazione innanzitutto per l’investimento fatto sul plesso di Battipaglia per la ristrutturazione esterna prima e poi interna con il completo rifacimento della rianimazione, che sarà tra non molto inaugurata come uno dei migliori centri strutturali e tecnologici di rianimazione in Regione Campania, ed il rifacimento delle sale operatorie che stanno a testimoniare l’interesse del direttore generale dell’Asl Giordano su Battipaglia. Sono stati mantenuti i posti letto con equa distribuzione delle strutture semplici e complesse tra Battipaglia ed Eboli. La richiesta adesso è quella di accelerare le procedure per reperire personale medico e paramedico. Soddisfazione per aver accettato la proposta di salvare i due posti di rianimazione pediatrica che erano stati cancellati. Ci auguriamo che non muoia l’attività della cardiologia a Battipaglia così come quella  della chirurgia del rachide e della terapia del dolore».

Share Button