Share Button

SALERNO. «Nasce ad Arezzo il comitato “No Grazie” contro la riforma costituzionale di Matteo Renzi. A guidarlo Giorgia Meloni, leader di centrodestra più amata dagli italiani e presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, insieme con i presidenti della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e della Liguria, Giovanni Toti, e duecento tra sindaci, vicesindaci e amministratori comunali». Ad annunciarlo è il deputato di Fdi-An Edmondo Cirielli. A Salerno tra i promotori i sindaci Pasquale Brenca (Aquara), Giuseppe Vitale (Campora), Nunzio Carpentieri (S. Egidio del Monte Albino), Giovanni Romano (Mercato S. Severino), Michele De Lucia (Positano), Cecilia Francese (Battipaglia), Giovanni Zito (Petina), Pietro Pessolano (Auletta), Michele Iannuzzelli (Castelnuovo di Conza), Costabile Spinelli (Castellabate), Amelia Viterale (Alfano), Giuseppe Rinaldi (Montesano sulla Marcellana), e i vicesindaci Luisa Maiuri, (Castellabate), Guerrino Terrone (Roccapiemonte), Ugo Tozzi (Battipaglia), Franco Martino (Aquara) e gli assessori Michele Gioia e Marco Onnembo (Battipaglia) e Lazzaro Lenza (Eboli). Del comitato referendario “No Grazie” fanno parte, infine, l’onorevole Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Antonio Iannone, coordinatore regionale di FdI-An, Alberico Gambino, consigliere regionale di FdI-An, Michele Cuozzo, coordinatore provinciale di FdI-An e Giuseppe Fabbricatore, capogruppo in Provincia di FdI-An. Nei prossimi giorni si procederà alla campagna adesione per tutti gli amministratori di Partito e civici della provincia di Salerno.

Share Button