Share Button

SALA CONSILIA.  I militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, diretti dal Tenente Davide Acquaviva, hanno eseguito un controllo per il contrasto all’abusivismo edilizio, al lavoro sommerso e finalizzato alla verifica del rispetto della normativa sul lavoro sui cantieri edili e nelle imprese di costruzione. I controlli hanno portato alla denuncia di 10 persone, a rilevare l’impiego di due lavoratori in nero, al sequestro di un’area di circa 2000 metri quadrati e di oltre 9 manufatti abusivi ed all’elevazione di sanzioni per oltre 10.000 euro.  I militari della Compagnia, coadiuvati nei controlli da personale specializzato del Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro di Salerno, denunciavano a piede libero il titolare di un hotel di categoria lusso per aver realizzato un’area, di circa 50 mq, in assenza di permesso a costruire e che sarebbe stata adibita a SPA. Il manufatto abusivo, in pietra, è stato sequestrato. I Carabinieri di Montesano sulla Marcellana, a seguito di controlli eseguiti in diversi cantieri edili, denunciavano 6 persone, di cui una donna, sequestrando un’intera area di 2 chilometri quadrati nonché diversi manufatti abusivi: un capannone ad uso deposito di circa 400mq, una tettoia avente una superficie di circa 50 mq, una porcilaia in calcestruzzo di circa 30 mq. Gli stessi militari di Montesano sulla Marcellana, denunciavano 3 persone incensurate per falsità in atto pubblico per aver prodotto attestazioni mendaci in una SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) ed aver edificato una struttura in cemento armato, realizzata senza alcun calcolo antisismico e in violazione del vincolo paesaggistico.

Share Button