Share Button

Il fenomeno della prostituzione minorile in Litoranea rappresenta una piaga che continua ad alimentarsi spesso tra l’indifferenza dei più.

Ragazzine, provenienti dal Niger, avviate alla prostituzione. Scene, quelle che si osservano anche in pieno giorno, che testimoniano un dramma e un degrado profondo”.

É quanto dichiara Imma Vietri, presidente provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e coordinatore del Dipartimento Tutela delle Vittime di FdI-An della Campania.

“Ormai anche le istituzioni sembrano aver mollato e nonostante il tutto si consumi sotto gli occhi di tutti si preferisce far finta di niente, si finge di non vedere – aggiunge – E’ arrivato, però, il momento di dire basta.

Una società che si dice civile, che non mette limiti all’accoglienza ed è costretta poi a fare i conti con le conseguenze di un’immigrazione incontrollata, dovrebbe dimostrare realmente tutta la sua civiltà, e combattere concretamente un fenomeno antico ma gravissimo, le cui vittime sono purtroppo minorenni sfruttate e indifese. Su questo bisognerebbe aprire una riflessione seria. Occorre potenziare i controlli, dando innanzitutto alle forze dell’ordine i mezzi e le risorse necessarie”.

Share Button