Share Button

BATTIPAGLIA. E’ questa la denuncia dell’associazione di Battipaglia che da 12 anni svolge attività di volontariato nei reparti di pediatria e oncologia pediatrica. Una situazione che si ripete troppo spesso quella della raccolta fondi fuori dagli esercizi commerciali a opera di ragazzi travestiti da clown che chiedono di sostenere la loro attività nel reparto di pediatria degli ospedali della provincia di Salerno e della Regione Campania In realtà in queste strutture ospedaliere non ci sono mai stati. A chiarire la situazione è intervenuta Tiziana Iervolino, presidente associazione “Arcobaleno Marco Iagulli – onlus”, che tiene a precisare che «la nostra associazione  opera nell’Ospedale di Battipaglia  da ben 12 anni . Noi siamo portatori di sorrisi, in maniera gratuita e spontanea ed effettuiamo il nostro servizio di clown terapia presso pediatria oncologia pediatrica e Hospice, per questo ci dissociamo e non riconosciamo tali forme di raccolte fondi. Il nostro sostegno economico che aiuta i bimbi oncologici  e dona attrezzature diagnostiche,  è frutto delle quote associative, finanziamento grazie a donazioni di enti e imprese e  tante serate di eventi organizzate con molta fatica da diversi volontari, ma si tratta di manifestazioni ampiamente pubblicizzate sul territorio locale e non e sostenuti  da diversi artisti televisivi. Il nostro grido è solo quello di dirvi di non elargire denaro a chi gira porta a porta a chi davanti ad un supermercato chiede soldi e a chi approfitta  della sensibilità delle persone e si aggira negli ospedali..

Share Button